UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

giovedì 7 ottobre 2010

FANGO TOSSICO IN UNGHERIA, MINACCIATE LE ACQUE DEL DANUBIO

07 Oct 2010

Il disastro ambientale in Ungheria sta minacciando tutto l'ecosistema del Danubio, il fiume europeo più lungo, che scorre dalla Ungheria attraverso la Croazia, la Serbia, al Bulgaria, la Romania e l'Ucraina prima di sfociare nel Mar Nero.

L'incidente industriale è stato causato dal crollo di una parete in un serbatoio aziendale lo scorso lunedi .
Gli abitanti dei paesi ungheresi le cui case e beni sono stati distrutti dall'ondata che è fuoriuscita dal serbatoio all'inzio di questa settimana, hanno rischiesto risarcimento all'azienda incolpata per il disastro

Le autorità hanno ordinato una inchiesta criminale sull'incidente che ha ucciso almeno 4 persone, ne ha ferite 120 e ne ha lasciate disperse 3.

Il fango - un prodotto d scarto della produzione di alluminio che può contenere metalli pesanti -e che è fuoriuscito dal serbatoio ed ha innondato 3 villaggi è finito poi nel fiume Marcal River, uno degli affluenti del Danubio, che si teme venga contaminato.

Abitanti inferociti si sono radunati oggi fuori dal municipio di Kolontar, chiendeo risarcimento a funzionario della MAL Rt., la produzione ungherese di alluminio e la compagnia commercialche è proprietaria dell'impianto di Ajkai Timfoldgyar

"Tutto l'insediamento dovrebbe essere sotterrato dalle ruspe" ha detto Jano Potza
"Nessuno potrà tornare a casa"
"Chi potrà se ne andrà via da Kolontar. Da ora in poi è una città morta" ha detto Beata Gasko Monek.

Visibilmente scosso, Jozsef Deak, il managere operativo della azienda, ha detto che non si defilerà dalle responsabilità se sarà ritenuto colpevole. Ha parlato dal posto passeggeri di una volante della polizia, usando gli altoparlanti quando i cittatidini lo hanno accerchiato.

Due giorni dopo che il torrente rosso ha rilasciato approssimativamente 35 milioni di piedi cubici di scarto tossico, ancora non si conosce perchè una parte del serbatoio abbia ceduto.

L'enorme serbatoio, lungo più di 1,000 piedi e largo 1,500, non aveva più perdite e si stava costruendo una parete protettiva intorno alla sua sezione danneggiata"

fonte: http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/europe/hungary/8047873/Hungarian-toxic-sludge-reaches-Danube-river.html
traduzione Cristina Bassi

VIDEO http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/europe/hungary/8047873/Hungarian-toxic-sludge-reaches-Danube-river.html

Nessun commento: