UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 12 ottobre 2010

L'UNGHERIA ARRESTA AMMINISTRATORE DELEGATO DEL DISASTRO ECOLOGICO

"11 ottobre: la polizia ungherese oggi ha arrestato l'amministratore delegato della azienda di alluminio, da cui è partita la perdita del fango tossico che ha ucciso 8 persone e che minaccia di inquinare il Danubio (Danube River).


L'arresto di Zoltan Bakonyi, l'amministratore delegato della MAL, è stato annunciato in Parlamento dal Primo Ministro conservatore
Viktor Orban. Ha aggiunto che l'azienda dovrebbe esere posta "in uno stato di controllo" per assicurarla, anzichè siano i contribuenti a pagare il conto per l'opera di pulizia (for the cleanup).

"Il disasrtro ecologico più grande della Ungheria è stato causato da negligenza umana, la fuoriuscita di materiale pericoloso da un impianto costruite e gestito da persone" ha detto Mr Orban.

Mr Bakonyi è i figlio dell'azionista Arpad Bakonyi, che detiene il 30 percento della MAL; insieme al co-fondatore Lajos Tolnay e Bela Petrusz, Mr Arpad Bakonyi è tra i pù ricchi in Ungheria, secondo la lista compilata annulamente dal giornale Napi Gazdasag.

Il fango che "non era tossico"...
MAL ha affermato la settimana scorsa che il fango NON era tossico (not toxic) ma che non si doveva fare il bagno in questo fango e propose che ripartisse una produzione. L'azienda ha offerto una ricompensa totale di €110,000, una media di €360 per ogni persona coinvolta.

Il Minsitro dell'Ambiente Zoltan Illes ha valutato che la MAL potrebbe sostenere un pagamento fino a $100m per la pulitura, se venisse riscontrato che è stata negligente. Non è chiaro se la azienda ha il denaro per pagare tutto ciò o se la polizza assicurativa  coprirà i costi.

L'annuncio dell'arresto di Bakonyi e la nazionalizzazione della MAL è giunta quando il bilancio dei morti è salito da 7 a 8. Oltre 150 persone sono rimaste ferite e 45 sono ancora in ospedale; 280 case quelle danneggiate. Due dei sopravvissuti si dice siano in pessime condizioni.

Le persone nell'area danneggiata devono portare le maschere respiratorie perche la polevere sottile che costituisce l'elemento solido del fango è salita oltre la soglia di sicurezza nell'aria.

La pioggia che è stata prevista per oggi, potrà solo temporaneamente ridurre il problema.

A lungo termine il governo ha in programma di rimuove e sostituire la terra dagli 80 ettari ad ora sommersi sotto il fango e piantare foreste le cui radici dovrebbero fare muro contro elementi dannosi".

By Phil Cain, Correspondent / October 11, 2010 -traduzione e sintesi Cristina Bassi

fonte:
http://www.csmonitor.com/World/Europe/2010/1011/Hungary-arrests-executive-connected-to-red-sludge-spill

Nessun commento: