UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

lunedì 7 febbraio 2011

PILOTA AIR INDIA AVVISTA IN VOLO OGGETTO INCANDESCENTE

Un oggetto rotante incandescente è stato visto mentre scendeva in picchiata nei pressi dello stato del Bengala, al confine occidentale con il Bihar, il 26 Gennaio, ed ha lasciato ben 5 piloti sconcertati, scatenando speculazioni su un presunto UFO.
La prima persona ad aver avvistato l’oggetto è stato un pilota anziano dell’ Air India che era a circa 34.000 piedi (circa 10300 metri, ndr) durante il suo volo da Calcutta a Nuova Delhi.
“L’ aereo era appena entrato nello spazio aereo di Gaya, vicino al confine tra lo stato del Bengala e del Bihar, quando ho notato l’oggetto incandescente, sotto l’aereo, che precipitava verso il basso ad una velocità molto elevata”, dice il Capitano Rishi dalla Torre di Controllo Traffico Aereo (ATC – Air Traffic Control (Tower), ndr), dall’aereoporto internazionale di Dum Dum.

Il pilota dell’ Air India inizialmente non ha prestato molta attenzione alla vicenda, dato che è consuetudine per i piloti notare diverse cose simili a mezz’aria. Ma quando l’aereo era vicino a Varanasi, l’oggetto era ancora ben visibile, e brillava.

Senza perdere tempo, ha informato l’ ATC di Varanasi, da dove poi sono stati avvertiti a Kolkata.

Ovviamente si è pensato immediatamente ad altri pitoli di voli internazionali, se avessero o meno visto lo stesso oggetto riportato dal Capitano Rishi. Di conseguenza l’ ATC ha fatto immediatamente richiesta.

Con loro sorpresa, sono stati trovati riscontri con altri quattro piloti di linee internazioni che hanno notato lo stesso oggetto e tutti hanno ribadito che cadeva a gran velocità.

I piloti sono della FinAir finlandese, della Novou Air svedese che volavano da Ovest ad Est, mentre i voli della Cathay Pacific Airways e della Dynasty Airways cinese volavano in direzione opposta ad una altitudine tra i 34.000 ed il 37.000 piedi (circa tra 10300 metri e gli 11300 metri, ndr), nello stesso spazio aereo dell’oggetto.

Una volta ottenuto riscontro dalle altre compagnie aeree straniere, dalla torre dell’ ATC sono stati contattati gli ingegneri della Indian Air Force. Tuttavia, lo staff della IAF ha precisato che il loro radar non aveva segnalato nulla di insolito.

“Potrebbe essere una stella cadente o una meteora o un pezzo di metallo che è entrato improvvisamente nell’atmosfera, a causa della quale ha preso fuoco, ed appariva incandescente da lontano”, ha spiegato il centro astronomico del direttore Sanjib Sen.

“Non si può negare la sua esistenza, però, dato il riscontro di molti piloti”. Ma proprio per le testimonianze incrociate dei piloti, dove e quando l’oggetto avrebbe colpito la Terra? Non c’è, ad oggi, risposta a questa domanda.

Fonte: http://centroufologicotaranto.wordpress.com/2011/02/02/ufo-nei-cieli-di-kolkata-india/
Traduzione a cura del Centro Ufologico Taranto.

Nessun commento: