UN BLOG... PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG... PER TENERTI SVEGLIO
SAI BENE L'INGLESE? VUOI DARE UNA MANO ANCHE TU A TRADURRE ARTICOLI DALLA STAMPA INTERNAZIONALE NON MAINSTREAM? DIVULGARE CONOSCENZA E VERITA' OCCULTATE, E' UN CONTRIBUTO AL RISVEGLIO DELLA COSCIENZA. Contatto: academy@thelivingspirits.net.

THE LIVING SPIRITS: LA VERITA' TI RENDERA' LIBERO

THE LIVING SPIRITS: LA VERITA' TI RENDERA' LIBERO
UN PORTALE DI INFORMAZIONE ALTERNATIVA, per un modo naturale e spirituale di vedere la Vita, il Futuro, la Salute

Translate

giovedì 24 marzo 2011

JAMES LOVELOCK E LA SUA PASSIONE PER IL NUCLEARE...

... si proprio lui il "padre" della teoria di Gaia...

LEGGERE QUESTA INTERVISTA -INNO AL NUCLEARE, PUBBLICATA NEL 2009 SULL'INSERTO DI REPUBBLICA "IL VENERDI"

James Ephraim Lovelock (Letchworth Garden City, 1919) è un chimico britannico. Scienziato, scrittore e ricercatore “ambientalista”, vive in Cornovaglia. E’ conosciuto soprattutto per la teoria di Gaia con la quale ha descritto il pianeta Terra, con tutte le sue funzioni, come un unico superorganismo.

Dopo aver studiato chimica all'Università di Manchester, ha trovato impiego come ricercatore presso l'Istituto per la ricerca medica con sede a Londra. In seguito, trasferitosi negli Stati Uniti, ha compiuto ricerche presso l'Università di Yale, il Collegio di Medicina dell'Università di Baylor, infine presso l’Ateneo di Harvard. Lovelock ideò nel 1957 un apparecchio di analisi chimica, il rivelatore a cattura di elettroni, usato in gascromatografia.

A lui si devono numerosi metodi scientifici, alcuni dei quali adottati dalla N.A.S.A. nei suoi programmi di esplorazione planetaria. Proprio durante la sua attività per la N.A.S.A., Lovelock ha elaborato la sua ipotesi di Gaia. Attualmente Lovelock è presidente della "Marine biological association". Nel 1974 era stato nominato membro della Royal Society e nel 1990 fu premiato dalla Reale Accademia Olandese delle Arti e delle Scienze. Autore di saggi di argomento "ambientalista”, Lovelock conduce i propri studi in una tenuta-laboratorio in Cornovaglia.

Nel 2004 suscitò scalpore quando, in rotta con molti sodali “ambientalisti”, diventò un sostenitore del nucleare. Il Nostro ebbe allora l’impudenza di affermare: “Oggi solo l'energia nucleare può fermare il riscaldamento globale”.

fonti: http://www.tankerenemy.com/2011/01/scienza-e-crimine-il-caso-emblematico.html

Nessun commento: