UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

giovedì 23 giugno 2011

AMIANTO.. A MILANO

"Sotto i nostri occhi, nel bel mezzo della città e a pochi passi dall'università IULM,si sta verificando un abuso senza precedenti, un'operazione illegale che rischia di danneggiare irrimediabilmente la salute di abitanti, studenti, e di chiunque si ritrovi malauguratamente ad attraversare le vie della zona: una strage annunciata che deve assolutamente essere fermata!


Il M5S (Movimento 5 Stelle) in collaborazione con il comitato nazionale amianto "Eppur si Muore", Comitato Via Feltrinelli e Russoli, ha quindi indetto una conferenza stampa
giovedì 23 giugno ore 17-  via Famagosta angolo via Santander,  per denunciare ai cittadini ed ai giornalisti la gravità di ciò che sta accadendo in via Russoli, dove le imprese responsabili di bonificare alcuni condomini dalla presenza dell' amianto, stanno iniziando i lavori per la rimozione dei materiali tossici trascurando le più fondamentali procedure di tutela per la salute, e addirittura con gli ignari abitanti tranquillamente presenti nelle loro case!

La Legge nazionale 277/1991 e la Legge regionale 17/2003 del 29/09/2003, per il risanamento dell'ambiente, bonifica e smaltimento dell'amianto, nonché la sicurezza e igiene del lavoro e difesa dagli agenti nocivi quali l'amianto, impongono infatti di:

- Non solo EVACUARE le abitazioni, ma CONFINARE L'INTERA AREA con impalcature SIGILLATE
- Salire sul tetto e dall'alto spruzzare apposita resina per compattare eventuali fibre (fissaggio);
- Indossare apposita tuta con maschera (scafandro); trattare i materiali senza spezzarli e infilarli in appositi sacchi, che vanno poi portati in discarica.

La violazione della legge sulla sicurezza nazionale e le normative regionali in merito di smaltimento di amianto, comporta l'intervento della ASL, che fatti i dovuti sopralluoghi, metterà i sigilli al cantiere e darà notizia del reato alla Procura della Repubblica.

Presenti alla conferenza stampa il consigliere di zona 6 Claudio Rovelli e Mattia Calise, consigliere comunale, Elena Ferrarese del Comitato via Feltrinelli, e il neocomitato di via Russoli.

L'amianto, o asbesto, era conosciuto come causa della fibrosi polmonare, tumore al polmone, mesotelioma della pleura: oggi nuovi studi lo hanno portato in correlazione a molti tumori delle parti molli, compresi organi. Chi ne è venuto in contatto può ammalarsi e morire anche dopo anni dall'esposizione, si stima che nel mondo siano circa 100.000 le morti annue per esposizione, dati da rivalutare in seguito alle aumentate capacità di analisi.

Una fibra di amianto è 1300 volte più sottile di un capello umano. Non esiste una soglia di rischio al di sotto della quale la concentrazione di fibre nell'aria non sia pericolosa. Anche l'inalazione di una sola fibra di amianto può causare il mesotelioma.

Dove è finito tutto l'amianto nei 50 anni e più di commercio libero? La regione Lombardia quantificava per le sole coperture di edifici in cemento amianto per la città di Milano una superficie di 1,7 km quadrati, 60000 metri cubi, per tutta la regione 22,6 km quadri, 800000 metri cubi. Sono già state rilevate diverse zone della città con presenza di amianto, comprese mappature di scuole e asili, nessuna ufficiale, ma è giunto il momento che si sappia tutto tramite la documentazione che il comune di Milano non si è mai preoccupato di accertare, così da iniziare a mettere riparo alla nostra vita una volta per tutte, alla luce delle innovazioni scientifiche che hanno trovato rimedio agli alti costi e allo smaltimento sicuro del materiale rimosso".

Fonte: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/milano/2011/06/emergenza-amianto-a-milano.html

Nessun commento: