UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 11 settembre 2011

IL CAIRO: ASSALTO ALL'AMBASCIATA ISRAELIANA. PRIMAVERA ARABA, MA INVERNO ISRAELIANO?...


Da: La Repubblica, 10 settembre 2011 : LE FOTO | VIDEO

"IL CAIRO - Si aggrava il bilancio delle violenze di ieri notte nei pressi dell'ambasciata di Israele al Cairo. Secondo fonti della sicurezza ci sono due vittime, mentre i feriti sono saliti a 488. E' intanto rientrato in Israele l'ambasciatore israeliano al Cairo insieme al suo staff, evacuati dall'ambasciata in Egitto dopo l'attacco alla sede da parte di manifestanti. Ora sarà il console israeliano, delegato agli Affari di Stato e rimasto al Cairo, a reggere l'ambasciata.

Nella capitale egiziana continuano gli scontri fra manifestanti e polizia nei pressi della sede diplomatica e dell'università, dove questa mattina si è udita una sparatoria con armi automatiche. I disordini erano iniziati ieri, dopo la preghiera del venerdì, quando è esplosa la protesta per l'uccisione da parte degli israeliani di cinque guardie di frontiera egiziane dopo gli attentati di Eilat.

La rappresentanza diplomatica è stata assaltata da una folla di manifestanti egiziani, che prima hanno demolito il muro di protezione dell'edificio, poi sono entrati, lanciando documenti dalle finestre e costringendo l'ambasciatore a una precipitosa fuga in aeroporto. Il premier Netanyahu ha chiamato Obama per chiedere aiuto, il presidente americano ha invitato l'Egitto a garantire la sicurezza della sede diplomatica. Il ministro dell'Interno egiziano ha dichiarato lo stato di allerta, decine di blindati sono accorsi sul posto e ci sono stati scontri tra forze di sicurezza e manifestanti.

Per Netanyahu si è trattato di un "incidente serio". Si è "evitato un disastro", ha aggiunto, ringraziando Barack Obama per il sostegno. Nei momenti più tesi dell'assalto, sei membri dello staff della rappresentanza diplomatica sono rimasti intrappolati all'interno dell'edificio e sono stati salvati solo grazie all'intervento delle teste di cuoio egiziane. Lo ha riferito alla Bbc un funzionario del governo israeliano.

In Israele è stata attivata un'unità di crisi, presso la sede del ministero degli Esteri a Gerusalemme, dove è giunto anche il ministro, Avigdor Lieberman. Per la leader di Kadima, il partito di opposizione centrista israeliano, ed ex ministro degli Esteri, Tzipi Livni, l'attacco rappresenta "un grave incidente", ma lo storico trattato di pace del 1979 - il primo sottoscritto dallo Stato ebraico con un Paese arabo - "deve essere mantenuto, a dispetto di una folla rabbiosa di strada".

A scatenare le proteste degli egiziani era stata la decisione delle autorità locali di erigere una protezione a difesa della rappresentanza diplomatica israeliana, oggetto di numerose manifestazioni, soprattutto dopo l'uccisione di cinque guardie di frontiera egiziane dopo gli attentati di Eilat. Secondo i manifestanti, l'Egitto dovrebbe seguire l'esempio della Turchia e del suo premier Recep Tayyeb Erdogan, che ha espulso l'ambasciatore israeliano e ha ritirato il suo in Israele in segno di protesta contro le mancate scuse per l'attacco alla flottiglia delle libertà lo scorso anno. Erdogan è atteso al Cairo lunedì, una visita che sta generando grande attesa."

da GILAD ATZMON: 
" GLI EGIZIANI HANNO FATTO IRRUZIONE NELLA AMBASCIATA ISRAELIANA , ALTRE NAZIONI DOVREBBERO FARO LO STESSO"

L'attacco vittorioso degli Egiziani all'ambasciata di Israele  al Cairo la notte scorsa, porta ad una drammatica decisione: un aereo dell'Air Force isareliana riporta in Israele l'ambasciatore, i membri del suo staff diplomatico  e le loro famiglie.

Mi chiedo quanto ci vorrà prima che gli Americani, i Britannici, gli Indiani, i Francesi, i Cinesi, gli Argentini ed altri facciano lo stesso.    

Il popolo d'Egitto ha dato prova di essere molto più responsabile ed etico dei loro capi politici. I cittadini del mondo dovrebbero seguirli. Tra le nazioni non c'è spazio per Israele, il pulitore etnico e razzista "

fonte: http://www.gilad.co.uk/writings/gilad-atzmon-egyptians-stormed-israeli-embassy-other-nations.html

Nessun commento: