UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

sabato 3 settembre 2011

IL SEGRETO DEL NORD DAKOTA PER NON PATIRE LA CRISI ECONOMCA

Il Nord Dakota ha il più basso tasso di disoccupazione del resto degli USA. Qual'è il suo segreto?

In un articolo nel The New York Times del 19 agosto dal titolo: “il Miracolo del Nord Dakota” Catherine Rampell scrive: "Dimenticate il miracolo texano. Invece guardiamoal Nord Dakota, che ha il tasso di disoccupazione più basso e la crescita di occupazione più veloce di tutto il Paese. Secondo gli ultimi dati rilasciati dal Bureau of Labor Statistics (L'Ufficio delle Statistiche sul Lavoro) in Luglio il N.Dakota ha avuto un tasso di disoccupazione  di solo il 3.3 percento : oltre un terzo del tasso nazionale (9.1 percent) ed un quarto di quello dello stato che ha la più elevata disoccupazione, il Nevada con il 12.9 percento.

(...) Il Nord Dakota è l'unico stato ad aver continuamente un budget in surplus dalla crisi bancaria  del 2008. Il suo bilancio è cosi forte da aver tagliato  di recente le tasse sul reddito individuale e le tasse sulla proprietà di ca 400 milioni di dollari complessivamente e stanno dibattendo ulteriori tagli. 

(...) cos'ha di cosi speciale questo stato? Una cosa che glia ltri NON hanno: UNA PROPRIA BANCA DI STATO. 

L'accesso al credito è l'elemento che ha consentito sia un boom petrolifero che profitti record dall' agricoltura. La Bank of North Dakota (BND) non compete con le banche locali ma si associa a loro, contribuendo con del capitale  e della liquidità ed agisce come una mini-fed (Federal Reserve ndt) per lo stato.

La BND ha anche un programma mutui che si chiama Flex PACE, che consente ad una comunità locale di fornire assistenza a coloro che chiedono prestiti in aree di creazione tecnologica, di conservazione occupazionale, piccole attività e servizi essenziali alla comunità.

Negli ultimi 15 anni, la BND ha contribuito al budget dello stato molto più di quanto lo abbiano fatto le tasse petrolifere. Le riserve monetarie e bancarie del Nord Dakota sono trattenute nello Stato  e li investite.  


tratto da: www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=26344
traduzione Cristina Bassi

Nessun commento: