UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 7 settembre 2011

RIUSCIRA' IL PARLAMENTO TEDESCO A FERMARE LA DITTATURA BANCARIA IN EU?

A-Merkel, Cancelliere Tedesco  -            C.Lagarde, capo FMI

Il Bundestag avrà la possibilità di fermare  il piano di Angela Merkel che prevede di fornire centinaia di miliardi di dollari alle banche europee che sono sott'acqua e che fecero cattive scommesse sui bond sovrani.

Se il parlamento tedesco non ce la farà a bloccare la Merkel il 23 Settembre, allora, sotto "i poteri diffusi" della European Financial Security Facility (EFSF) (Organismo europeo per la sicurezza finanziaria...) le banche insolventi saranno salvate e i costi passeranno sui contribuenti  dell'eurozona

Nonostante il suo populismo ("Non saremo intimoriti dai mercati"), la Merkel è una devota eurofila, impegnata e dedita ad una unione fiscale governata da banchieri e detentori di bond, una "Banktatorship" (dittatura bancaria).  Attualmente sta facendo tutto quello che le è possibile per accelerare il processo  prima che vigilantes ostili ai bond intorbidiscano i mercati e portino il sistema bancario europeo ad un crollo. 

Da Der Spiegel:
"In una situazione di panico di mercato, la EFSF deve agire velocemente," cosi ha detto al Financial Times Deutschland, Holger Schmieding, economista capo della Berenberg Bank, . "Potrebbe accadere in una notte  o in un weekend" dice concorde Guntram Wolff, del think tank Bruegel che si trova a Bruxelles.
L'approvazione del Parlamento non deve durare troppo a lungo" ("L'influenza parlamentare sui salvataggi euro è "naive", Der Spiegel) 

Suona famigliare? Il Segretario del tesoro statunitense, Henry Paulson,  usò la stessa strategia dopo il crollo della Lehman Brothers nel 2008, per poter ricattare il congresso per 800 miliardi di dollari con il salvataggio TARP.

Di nuovo, si invoca la paura di un tracollo finanziario per estorcere furtivamente denaro dalle persone che lavorano.

Qui un'altro estratto da un articolo  da  Der Spiegel:
"Le banche in effetti sono messe male. Molte di loro hanno nei loro bilanci una valanga di bond sovrani spagnoli , italiani, portoghesi e irlandesi e non è del tutto chiaro  se questi saranno  poi del tutto ripagati . In aggiunta questo alimenta la sfiducia  tra le stesse istituzioni finanziarie e molti hanno smesso di prestarsi denaro a vicenda. Sono tenute in vita solo  perchè la Banca Centrale Europea (ECB) sta rendendo loro disponibile un enorme quantità di denaro e sta accettando titoli come collaterale che molti investitori da tempo non considerano più sicuri.
Una migliore capitalizzazione per le banche potrebbe alleviare questa sfiducia, perchè più quote di capitale significherebbero che le banche potrebbero meglio assorbire le perdite derivanti dai loro affari col debito sovrano. Quelle istituzioni che non sono abbastanza forti per aumentarsi da sole il denaro sul mercato finanziario, dovrebbero essere aiutate con denaro pubblico. Non esiste istituzione più adatta per un lavoro del genere che la EFSF."  ("Il Fondo di Salvataggio dell'Euro ha bisogno di più poteri", Der Speigel)

Questo passaggio è sbagliato in così tanti modi che è difficile sapere da che parte cominciare.

La EFSF fu stabilita per evitare che fossero le nazioni, NON le banche a fare default. E' risibile l'idea che siano gli speculatori dei bond ad essere paragonati a governi rappresentativi. Le banche sono nei guai perchè hanno preso inadeguate decisioni ed ora devono affrontare dolorosi tagli nei loro investimenti. Gli azionisti dovrebbero essere annientati e i debiti ristrutturati. Ecco come si gioca la partita.

Quel che la Merkel e Co. vogliono fare è trasformare il sistema al  suo vertice e trasformare la EFSF in un SPV (Veicolo per Scopi Speciali - Special Purpose Vehicle) permanentemente fuori bilancio e autorizzato a distribuire denaro pubblico alle banche in fallimento.

E tutto è fatto per evitare che i loro vaghi amici banchieri  perdano denaro. Cosi, dietro tutte le sciocchezze "sull'unità fiscale"  e il "consolidamento delle finanze  di stato" c'è in agguato l'orribile verità che l'eurozona è un sistema squilibrato la cui architettura finanziaria è identica all'Enron

Non c'è niente di democratico in un sistema che ricompensa elite dissolute mentre devia le perdite sui lavoratori. Questa è la pura e semplice e vecchia cleptocrazia.

La cancelliera tedesca, nella sua lotta è unita ai colleghi della BCE (Banca Centrale Eu) e FMI (Fondo Monetario Internazionale) . Infatti il nuovo capo dell' FMI appena eletto, Christine Lagarde, sta portando all'euro-TARP, cosa che può spiegare perchè si è andatio di corsa con lei nel processo della nomina, dopo che Dominique Strauss Kahn si era tirato indietro dopo le accuse per stupro a New York.

In ogni caso, Madame Lagarde ha già mostrato che è più che desiderosa di fare qualsiasi lifting pesante sia necessario, per raggiungere i suoi obbiettivi e sistemare bene i suoi ricchi elettori.  Ecco come il The Guardian ha riassunto la sintesi impressionante della Lagarde:
"Christine Lagarde è dalla parte della protezione alle grandi banche.....è quella che nel mucchio è più a favorevole al salvataggio alle banche." ("IMF under growing pressure to appoint non-European head", The Guardian)
Infatti. Cosi la Lagarde ha messo il suo peso nel salvataggio alle banche, ovvero alla "ricapitalizzazione bancaria". E' anche una fedele sostenitrice della "istituzionalizzazione di un governo economico europeo" , che significa che vuole ristabilire un regime che sia controllato dai banchieri e dai detentori di bond; una "Banktopia". 

Allo stesso tempo, insiste  che questo nuovo corpo governativo abbia il potere di intervenire nel processo di bilancio delle sovranità dell'eurozona, per "mantenere i nostri sforzi per allargare lo scopo di una sorveglianza economica che includa i deficit governativi  e quelli pubblici e quelli del debito privato e se necessario "imponga sanzioni politiche"

Giusto. Quindi questo  nuovo governo transeuropeo  sarà in grado di "farsi sentire" sugli stati erranti che superano i bilanci che servono gli interessi della loro gente piuttosto che quelli del grande capitale.

Nel frattempo il superstato della Lagarde continuerà ad imporre le stesse politiche in atto al sorgere della crisi finanziaria: la privatizzazione su larga scala dei beni dello stato e dei suoi servizi, e programmi di "cinghia tirata" che tengono l'economia in uno stato permanente di depressione. 
E' questo che c'è in programma per l'eurozona?

Tenetevelo in mente: le banche vengono sempre salvate attraverso il programma di acquisto bond della BCE, che tiene i prezzi dei bond artificialmente alti per prevenire un default sovrano  

Il fatto che la Lagarde stia spingendo aggressivamente  per iniezioni dirette di capitale, suggerisce che la condizione delle banche sia molto peggio di quando ci si sia immaginato; ecco perchè, secondo il Wall Street Journal, "Lei suggerisce che l'attuale fondo europeo per il salvataggio della sovranità  (l' ESFS) possa essere usato a questo scopo." E' un classico caso di "prodotto civetta".

I parlamentari tedeschi hanno una possibilità di porre fine a questa follia una volta per tutte. Bloccando la Merkel, il Bundestag può assicurare che i lavoratori dell'eurozona non saranno squartati per centinaia di miliardi di dollari o soggetti al ruolo autocratico dei banksters . 
Lasciamo che le banche i paghino i loro conti! No all' EUROTARP. 

by By Mike Whitney- fonte: www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=26397
traduzione Cristina Bassi, www.saluteolistica.blogspot.com





Nessun commento: