UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 8 giugno 2012

MAURO BIGLINO, LE ORIGINI ALIENE DELLA RAZZA UMANA E LA TOTALE REVISIONE DELLA BIBBIA

illibrochecambiera
QUI PER ACQUISTO -15%
Diamo per la prima volta spazio all’interno della nostro spazio letterario [ma son sicuro che torneremo a parlarne altre volte] a Mauro Biglino, studioso di Storia delle Religioni ed ex traduttore di ebraico antico per le porporate Edizioni San Paolo.
Proprio attraverso gli studi sulle antiche scritture, e ricorrendo ad un’analisi attenta dei significati delle radici consonantiche su cui si basano tutte le parole ebraiche, Biglino invita il lettore a percorrere insieme al lui un percorso di riscoperta della religiosità [del senso stesso di religione, non solo di quella cristiano/cattolica] sul sentiero del libero pensiero.
Già titolo e sottotitolo del libro, infatti, sono sismici colpi alla sicurezza del credo religioso: Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia [e per quanto forte possa esser la fede del lettore, chiunque possieda uno spiraglio di libero pensiero inizierà a farsi consumare dal tarlo del dubbio…] e “gli Dei che giunsero dallo spazio?”.

Proprio attorno a questa domanda, Biglino rivoluziona non solo la Bibbia, citata nel titolo, ma il senso stesso dell’esistenza dell’essere umano, il suo distaccarsi dagli altri primati e il rapido evolversi in creatura ultra-senziente.
Creando un importante parallelo con le credenze della cultura sumera, tra gli Anaqiti ebraici e gli Annunaki sumeri: “Coloro che dal cielo sono scesi sulla Terra”.

La teoria espressa all’interno del volume di Biglino non è nuova per chi si interessa agli studi di contro-cultura e all’ufologia: agli albori della preistoria, degli evoluti visitatori extra-terrestri, dalle fattezze umanoidi, arrivarono sulla Terra intenzionati a far grosso carico di metallo aureo, scarseggiante sul loro pianeta [il mitologico Nibiru], per dissolverlo all’interno della propria atmosfera, che iniziava a perdere calore.

Durante i lavori di estrazione, però, l’evoluto popolo venuto dallo spazio sentì il bisogno di estromettersi dai faticosi lavori di scavo ed estrazione. Per far questo la regina madre dei visitatori, affiancata da uno dei suoi figli, pensò di sfruttare la più evoluta tra le razze animali presenti sul pianeta, quella degli ominidi, e di accelerare e indirizzare la loro linea evolutiva ibridando il loro dna di base con quello dell’evoluta razza aliena.

La nascita dell’uomo e la rapida evoluzione [se confrontata con quella di altre specie animali, soprattutto a quella dei “cugini” primati] in Sapiens Sapiens, sarebbe quindi da imputare ad una pratica utilità della razza “dominante” che, da quel momento, e fino al terzo secolo avanti Cristo circa, stringerà con la sua creazione una serie di patti che, suggerisce Biglino, sono nascosti [anche] tra le parole e le righe dei testi sacri.

Quello ebraico, Yahweh, sarebbe quindi un rappresentate della razza di visitatori, uno dei quegli Elohim [divinità] riconosciute dalla Bibbia arcaica come una pluralità: un singolo esemplare “divino” che stringe un patto di protezione/riverenza con il popolo di Abramo, e li guida alla conquista della terra promessa.

Tra gli sconvolgenti suggerimenti dell’autore [sempre supportati da traduzione letterale dall’ebraico antico] si scopre che gli dei [Elohim] non sono immortali, ma solo incredibilmente più longevi dell’uomo; che gli angeli narrati nell’Antico Testamento sono creature in carne e ossa che si nutrono, dormono, comunicano direttamente con gli esseri umani e utilizzano armi atomiche; che i dieci comandamenti non sono stati tradotti davvero in maniera letteraria, e che “la Gloria di Dio era in realtà… un UFO” [non vogliamo anticiparvi nulla in più sull’argomento, ma già questa ultima dichiarazione, letteralmente parlando, ha un suono così sacrale da far venire il desiderio di tatuarla sul proprio corpo].

In appendice il lettore potrà trovare una Cronologia della storia dell’umanità, rivista secondo le scoperte di Mauro Biglino, e un utile Glossario.

Noi di InGenere non vogliamo certo convincervi del fatto che la razza umana sia solo il frutto di esperimenti scientifici sull’ibridazione primate-alieno, ma ci sentiamo di lasciare un margine di dubbio. Dopotutto, non sembra anche a voi un tantino più credibile dell’esser stati impastati in creta da un superuomo con la barba bianca?


fonte: http://www.bibbia-alieni.it/?p=2309#more-2309

Mauro Biglino
ALTRI LIBRI DI BIGLINO QUI

Nessun commento: