UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 12 aprile 2013

PANNELLA E BONINO? ALTRO CHE CASTA , COME I MANDARINI CINESI....


Radicali, Negri: “Pannella e Bonino? Mandarini cinesi, altro che casta”

qui l'intervista su "la zanzara": da non perdere!

Pannella e la Bonino vengono trattati come Buddha e la Madonna Pellegrina dalla stampa italiana ma sono i proprietari unici, anche finanziari, del Partito Radicale da 45 anni, più del doppio di quello che Mussolini controllò nel suo partito per vent’anni.  

Siamo oltre la casta, sono come i mandarini cinesi“. Sono le parole rilasciate ai microfoni de “La Zanzara”, su Radio24 da Giovanni Negri, ex segretario del Partito Radicale e autore della campagna “Emma for president” del 1999.

“All’epoca Emma presidente aveva un senso” – afferma – “perchè la gente credeva negli Stati Uniti d’Europa e pensava che la Bonino e Pannella fossero contro la partitocrazia. Adesso la candidatura della Bonino è una minestra riscaldata e una cosa tristissima“. E spiega: “Ora appena si libera una poltrona o un predellino, qualsiasi incarico dal mercato ortofrutticolo di Foggia all’Onu, Palazzo Chigi o il consiglio comunale di Bra, i Radicali fanno il nome della Bonino, siamo alla sua settantaduesima autocandidatura. Come se piazzare i nobilissimi glutei di nonna Emma risolvesse i problemi“. 

Negri poi accusa con toni durissimi il leader dei radicali: “Pannella è come il tunisino Bourguiba, che fu un grande politico ma che negli ultimi anni perse un po’ di colpi. Diventò imbarazzante, i suoi discorsi erano poco comprensibili, come sta succedendo a Marco”. E aggiunge: “Tutti abbiamo una condanna all’Alzheimer. Ecco, la Bonino e gli altri dovrebbero fare qualcosa”. 

Negri è un fiume in piena e rincara: “Nonna Emma invece deve andare a casa. Al posto suo e di quello di Bourguiba Pannella vanno messi esponenti giovani e invece sono loro a controllare tutto. Ma a loro due interessa solo avere un monumento”. E accusa anche gli iscritti del partito: “Nessuno si ribella perchè vivono solo di finanziamenti pubblici, altro che casta e anticasta. Tutta questa mistica dell’anti-partitocrazia è una cosa ridicola. 

Quella radicale” – continua – “non è una classe dirigente ma digerente, nel senso che ingoia tutto. Anche se prendono lo 0,3 dei voti, che è il prefisso di Lodi, non si apre nessuna discussione“. 

Nel finale, Cruciani propone un recente monologo di Marco Pannella a Radio Radicale. “Una supercazzola memorabile“, commenta il conduttore de “La Zanzara”
di Gisella Ruccia


FONTE: http://tv.ilfattoquotidiano.it/2013/04/11/radicali-negri-pannella-e-bonino-mandarini-cinesi-altro-che-casta/227851/

11 aprile 2013
 
si veda anche:

Nessun commento: