UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

sabato 22 giugno 2013

TEOSOFIA E NUOVO ORDINE MONDIALE: UNA TEOSOFA RISPONDE

 

Paola Botta Beltramo, teosofa della sezione biellese:

Gent. dr . Enrica Perucchietti,
mi   permetto di  inviarLe le risposte date  alle domande  che   alcuni amici mi hanno posto   dopo aver letto il libro  Governo Globale – La storia segreta del nuovo ordine mondiale scritto da Lei e dal prof. Gianluca Marletta:

Nel libro, a pag. 73, è scritto: “L’operazione culturale della Società Teosofica  sembra aver goduto dell’aiuto diretto dello stesso governo britannico, allora padrone del subcontinente e interessato alla creazione di una “forma di spiritualità” che potesse essere condivisa dagli occupanti e dai colonizzati”. E’ vero? 

Risposta:
da quanto  ho letto nei  testi scritti direttamente da H.P. Blavatsky , dai suoi successori e dalle “Lettere dei Mahatma a A.P. Sinnett” nel  1880, risulta invece il contrario.  Ricordo, tra l’altro, che Gandhi fu vicino all’ambiente teosofico e che condivise il carcere con Annie Besant che fu presidente della Società Teosofica  dopo  H.P. Blavatsky.

A pag. 74  è scritto: “la stessa Alice Bailey, vera e propria “voce profetica” del NWO, è stata laa fondatrice nel 1920, dell’associazione Lucifer Trust, il cui nome è stato poi cambiato in Lucis Trust affinchè il riferimento a Lucifero (che per il Teosofismo è un’entità positiva, presiedente “all’evoluzione” dell’umanità) non ferisse la sensibilità dei profani.  E’ vero?

Risposta:
Copio parte di una e-mail che ho scritto in risposta a una  domanda simile:
Lucifero è il nome della stella Venere, la stella del Mattino, portatore di luce –Lux-fero- . Nell’antico testamento Isaia definisce, con ironia, “portatore di luce” il re di Babilonia. Nei primi secoli della Chiesa il nome Lucifer è stato considerato un titolo di Cristo, A Cagliari esistono una chiesa ed una via dedicate a San Lucifero che di Cagliari fu arcivescovo nel 300 d.C..  S. Lucifero, vissuto fino al 370, partecipò nel 355 con il vescovo di Vercelli Eusebio al concilio di Milano. Fu in seguito  che i Padri della Chiesa decisero di unire il Lucifero di Isaia al Satana di Giobbe e dei Vangeli.


Se Satana avesse un’esistenza oggettiva in questo mondo sarebbe ossessionato dalla malvagità dell’umanità, le cui risorse negative sono in grado di annientare qualsiasi  diavolo (dal glossario teosofico – Società Teosofica).

”Chi leggerà le nostre scritture buddiste, scritte per le masse superstiziose, non potrà mai trovarvi un demone così vendicativo, ingiusto, crudele e stolto come il tiranno celeste sul quale i cristiani riversano a fiumi la loro servile adorazione ed al quale i loro teologi attribuiscono quelle perfezioni che sono contraddette da ogni pagina della Bibbia (Dalle lettere dei Mahatma – Ispiratori della Società Teosofica- a A. P. Sinnett – 1882 -  Vol. I pag. 103)

“…”Non indurci in tentazione”  è  l’aspirazione dei cristiani. Chi è dunque il tentatore? Satana? NO, la preghiera non è rivolta a lui.  E’ invece il genio tutelare che indurì il cuore del Faraone, che introdusse lo spirito del male in Saulo, che inviò i messaggeri menzogneri ai profeti ed indusse Davide al peccato: è infine il DIO biblico d’Israele!   
Agli effetti dell’analisi filosofica non abbiamo da tenere conto delle enormità che hanno oscurato gli annali di molte religioni del mondo. La vera fede consiste nella divina carità ma coloro che servono al suo altare sono solamente creature umane. Sfogliando le pagine cruenti della storia ecclesiastica, scopriamo che chiunque fosse l’eroe e a prescindere dal costume degli attori, la trama della tragedia era sempre la stessa. L’eterna notte domina ovunque, ma noi passammo dal visibile a ciò ch’è invisibile per l’occhio dei sensi. Il nostro desiderio più fervido è stato quello di indicare alle anime veritiere, come possono sollevare la cortina e nella notte profonda, fatta giorno, mirare con l’occhio non abbagliato la Verità Svelata. ( H.P. Blavatsky . “Iside Svelata – Teologia “ 1875 - – pag. 396-397)


Da  Wikipedia:  “ la Bibbia della Conferenza Episcopale Italiana  del 2008 ha variato la frase “non ci indurre in tentazione“   in     ”e non ci abbandonare alla tentazione” ”.
In un articolo pubblicato dal Corriere della Sera  il 25 maggio 2002 , dal titolo “La tentazione sbagliata”, che si può leggere su internet,  il giornalista  cattolico Vittorio Messori  scriveva che l’abate Jean Carmignac  nel corso di una sua intervista affermò:“E’ intollerabile, è del tutto intollerabile attribuire a Gesù una prospettiva secondo la quale Dio Padre avrebbe, in fondo, la caratteristica del diavolo stesso


 >> TUTTO L'ARTICOLO E I QUESITI QUI: http://thelivingspirits.net/php/articolo.php?lingua=ita&id_articolo=664&id_categoria=12&id_sottocategoria=77


Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Non c'è Creazione nella Bibbia - Mauro Biglino

Nessun commento: