UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

sabato 6 luglio 2013

CILE: PROTESTE DI MASSA


Nation_Strike_1


Migliaia di studenti, attivisti, sindacati marciano a  Santiago mentre fuochi e violenza divampano  nella manifestaizone cittadina.

Piu' di 100.000 riuniti in vari punti nrella sola Santiago, mercoledi pomeriggio in marcia per i dilaganti cambiamenti sociali che hanno mobilitato tutta la nazione.

La mobilizzazione ha fatto parte di uno sciopero su scala nazionale  organizzato dalla Confederazione degli Studenti Cileni  (Confech), un gruppo "ombrello" di studenti ed è stata accompagnata da altre marce in città chiave, in tutto il paese ed è seguto anche un enorme blocco delle operazioni portuali del paese.

I partecipanti alla marcia di Santiago erano studenti universitari e liceali, il sindacato degli Insegnanti Nazionali i portuali, i lavoratori del rame e tra l'altro la National Confederation of Municipal Health Workers (operatori della salute della cofederazione nazionale).

Ma nonostante il colore e gli urrà delle bande in marcia e dei manifestanti in costume, dei vandali incappucciati, noti come “encapuchados,” non hanno perso tempo nel gettare la città nella violenza.

I Carabineros cileni, sono stati dispiegati sulle strade di prima mattina, dato che nella cità e poco prima dell'alba, sono stati messi a fuoco delle barricate e dei rifiuti

Il Ministro degli Interni, terior Minister Andrés Chadwick ha mandato velocemente un comunicato stampa,
etichettando coloro che avevano appiccato il fuoco come "delinquenti" e chiedendo ai leaders studenteschi di condannare la violenza.


“Chiedo agli organizzatori  di condannare la violenza senza cercare scuse, di condannare gli ‘encapuchados,’ i sovversivi, gli estremisti coinvolti nelal marcia dato che sappiamo la stanno infiltrando e provocando disordine, ha detto Chadwick.

la violenza e le ferite ai Carabineros sono continuate per tutta a durata della marcia, con fuochi e vandalismi che sono partiti dalla  Universidad de Santiago de Chile (Usach).

Molto di tutto il pandemonio è sorto quando i partecipanti dai settori del rame, salute, politica e istruzione, stavano marciando pacificamente verso la convocazione finale a Plaza Los Héroes.

>> tutto l'articolo qui: http://www.globalresearch.ca/mass-protest-movement-in-chile/5340799

-----------------
GIOVE ENTRA IN CANCRO: SCONTRI TRA POPOLI, CULTURE E GOVERNI? 

Nessun commento: