UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

lunedì 1 luglio 2013

PRESS TV: IL MINISTRO ITALIANO DELL'ECONOMIA RIPRENDE I TAGLI ALLA SPESA PUBBLICA

Italian Economy Minister Fabrizio Saccomanni
Italian Economy Minister Fabrizio Saccomanni
Sat Jun 29, 2013 12:38PM

Dure misure di austerità, tagli della spesa e cambi pensionistici hanno scatenato serie preoccupazioni tra molte persone che già sono alle prese con l'allineamento economico del paese europeo."

Il Ministro Itaoliano della economia, Fabrizio Saccomanni dice che roma rivedrà i tagli alla spesa pubblica per poter creare "crescita economica" nell'economia del terzo paese piu' grande della eurozona.

Sabato, Saccomanni ha detto che i tagli erano necessari per migliorare l'economia in difficoltà.
"non possiamo farlo aumentando  il debito pubblico, duqnue dobbiamo tagliare la spesa pubblica" ha detto il ministro
Tuttavia, in funzionario italiano ha messo in guradia sul fatto che i tagli potrebbe causare delle sommosse pubbliche nel paese della eurozona; ha anche detto che i tentativi per ridurre le spese dello stato, sono stati impediti fino ad ora da delle lobby.
"Puntiamo a sostenere la crescita economica attraverso una riduzione di tasse sul lavoro e sulle aziende," ha aggiunto Saccomanni.


Il 22 giugno, decine di migliaia di manifestanti  sono scesi nelle strade di Roma, per protestare contro ola disoccupazione  crescente nel paese e per le tasse inique.

L' Italia ha un tasso di disoccupazone del 12 percento con piu' del 40 percento di Italiani al di sotto dei 24 anni, che sono senza lavoro. 
 
L'Italia ha cominciato ad essere in recessione dopo che la sua economia si è contratta dello
0.2 percento nel terzo trimestre  del 2011 e dello 0.7 percento nel quarto.

Nel decennio scorso, l' Italia è stata l'economia che è cresciuta piu' lentamente nella eurozona.

Il peggiormanto del debito pubblico ha costretto i governi EU ad adottare dure misure di austerity e estreme riforme economiche, cosa che ha scatenato incidenti di disordini sociali e grandi proteste in molti paesi EU.
 
 

Nessun commento: