UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

lunedì 6 gennaio 2014

A FINE ANNO NAVE RUSSA INTRAPPOLATA TRA I GHIACCHI DELL'ANTARTICO: IN SOCCORSO ARRIVANO CINESI E AUSTRALIANI

This image taken by expedition doctor Andrew Peacock of www.footloosefotography.com on January 2, 2014 shows a helicopter from the nearby Chinese icebreaker Xue Long above passengers from the stranded Russian ship MV Akademik Shokalskiy as the first helicopter rescue takes place after over a week of being trapped in the ice off Antarctica. (AFP Photo)
Questa foto scattata  dal medico della spedizione,  dr Andrew Peacock di www.footloosefotography.com il 2 gennaio 2014, mostra un elicottero proveniente dal rimpighiaccio cinese nelle vicinanze, il Xue Long. Vola sopra i passegegri della nave russa intrappolata, la  MV Akademik Shokalskiy. Sta avvenendo il primo soccorso con elicottero, dopo una settimana di attesa in cui la nave è stata bloccata dai ghiacci dell'antartico. (AFP Photo) [sarà  a causa del global warming?]




Tutti i passeggeri della nave russa Akademik Shokalsky, bloccati all'Antartico dal 31 dicembre sono stati tratti in salvo, dopo che un elicottero cinesi li ha trasportati  su un rompighiaccio australiano,  il vascello Aurora Australis, secondo le direttive della Australian Maritime Safety Authority (AMSA )[ Autorità per la Sicurezza Marittima Australiana] , che ha avuto la supervisione nella operazione di salvataggio.


Inizialmente si penso' che tutti i passegegri della Shokalsky sarebbero stati trasportati via elicottero sul rimpighiaccio cinese Snow Dragon e successivamente portati sul rompighiaccio australiano. I piani sono cambiati causa le condizioni del mare che ha messo in pericolo le operazioni di salvataggio, cosi ha detto la Australian Maritime Safety Authority (AMSA) giovedi u.s.

Ci sono voluti molti voli di elicottero per completare l'operazione di salvataggio. 5 voliI hanno trasportato i passeggeri, dato che ogni carico poteva portare solo 12 persone alla volta.
A bordo della Aurora, i passeggeri della Shokalsky arriveranno per metà gennaio sull'isola australiana dello stato di Tasmania.


22 membri della ciurma della Shokalsky staranno sulla nave, che non si crede sia in pericolo ed attenderanno condizioni climatiche piu' favorevoli per continuare il viaggio.


L'operazione di salvataggio avvenuta è stata preceduta da 3 tentativi falliti di rompighiaccio verso  la Akademik Shokalsky intrappolata . La Snow Dragon cinese e la francese Astrolabe, avevano mandato  dalla base antartica vicina, la Dumont D'Urville e la Australian Aurora Australis, ma entrambe non ce l'hanno fatta a rompere gli spessi strati di ghiaccio  che corcondavano la Shokalsky. Chris Turney, un professore australiano capo della spedizione, ha detto che il ghiaccio intorno alla nave era spesso 3 metri.


This image taken by expedition doctor Andrew Peacock of www.footloosefotography.com on January 2, 2014 shows a helicopter from the nearby Chinese icebreaker Xue Long picking up the first batch of passengers from the stranded Russian ship MV Akademik Shokalskiy as rescue operations take place after over a week of being trapped in the ice off Antarctica. (AFP Photo)
Questa foto scattata  dal medico della spedizione,  dr Andrew Peacock di www.footloosefotography.com il 2 gennaio 2014, mostra un elicottero del vicino rompighiaccio cinese , il  Xue Long, che preleva il primo gruppo  di passeggeri  dalla nave russa intrappolata (AFP Photo)

Forti nevicate, forti venti e scarsa visibilità, tra i fattori che hanno impedito che la nave potesse essere raggiunta da altre.
La nave russa aveva lasciato la Nuova Zelanda  il 28 novembre, con 74 persone a bordo per una spedizione di ricerca sponsorizzata privatamente, per celebrare il 100° anniversario  di un viaggio antartico condotto da un esploratore australiano, Douglas Mawson. Il programma era che la nave ritornasse in Nuova Zelanda il 4 gennaio. 






Nessun commento: