UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 18 aprile 2014

DAVID ICKE: LA RIVOLUZIONE DEL PENSIERO UNICO E NON DEGLI SLOGAN DI PIAZZA, VOLUTI DA CHI CI RENDE SCHIAVI


Dall'Australia, dove era in tour, David Icke rilasciò questo VIDEO Essential Knowledge For A Wall Street Protester. Recorded & Filmed by Chris Williamson & Lucius Borich at K e y s o u n d s t u d i o s  Sydney Australia 20/10/2011. 
Nel ricordo E seguito sintetizzo alcuni punti:
-------------------------------


" Non sono i governi  o i singoli politici a gestire economie e finanze: ma un gruppo ristretto di banche (e banchieri) PRIVATE che ci impongono, e lo impongono agli stati, di acquistare - a priori-  moneta- debito generando "denaro" da aria fritta.  

Per Icke il vertice fisico della piramide si chiama famiglia Rothschild (e Rockefeller in USA).

Obbiettivo principale di questo ristretto pool che governa il mondo è il controllo globale - che conosciamo in tempi rmoderni con il nome di globalizzazione- (e quindi non la ricchezza in moneta fine a se stessa: questo il passaggio ulteriore nella comprensione delle cose, ndt)

Questo pool, vuole un governo globale che dettera' le regole a tutti sul pianeta, una banca centrale e mondiale che dettera' legge a tutti sulla finanza, un esercito globale (gia' in essere con la NATO)  per dettare le loro leggi.

Vogliono una unica moneta globale elettronica: non piu' contante ( e un microchip incorporato).


Ad ora possiamo andare in un negozio e pagare con una carta elettronica (es carta di credito) e se la macchinetta non la accetta abbiamo l'opzione di pagare con il contante. Ma se il contante non esistera' piu'?  Con la carta elettronica si decide anche se puoi/devi comprare o meno una determinata cosa: di nuovo tutto ruota intorno al controllo.

Per il progetto unica moneta mondiale, vediamo cosa succede ora in Europa: l'euro che non funziona perchè cosi è stato pensato che avvenisse. L'euro è solo un tassello, una prova generale per il progetto piu' grande.


PROBLEM-REACTION-SOLUTION: l'equazione di cui ha sempre parlato Icke in questi anni. Ovvero: "loro" creano il problema (es crisi economica), generano poi REAZIONI (proteste estreme e manipolate e violenze) e forniscono la SOLUZIONE (che tutti vogliono e chiedono perchè stremati), alias la soluzione globale , centralizzata, di controllo sull'individuo e sulle masse. Cosa che peggiorera' le cose e rendera' l'umanita' ancora piu' schiava.
 

Cosi funziona:

Livello 1: si crea il problema
e si incolpa qualcuno di esterno per mostrare di esserne completamente al di fuori (leggasi i vari "terrorismi" degli ultimi decenni per esempio). Si usano i media per dire alla gente le ragioni che si vuole essi credano.

Livello  2: quel che si vuole ora è la reazione della gente al problema causato, per cui - a richiesta esasperata- "qualcosa ora deve essere fatto" (e si protesta in piazza per questo...).

Livello 3: offrire ora soluzioni al problema causato occultamente . E tali soluzioni sono quelle di avanzare nel vero proposito dietro le quinte, ovvero in una dittattura globale e centralizzata. In questa ottica un collasso economico è qualcosa che si puo' creare volontariamente, come è stato  fatto nel 2008 e come costantemente viene  perpetrato ora.

Icke ricorda che dietro questi movimenti ("occupazione borse" et similia ) ci sono le trame di Mr SOROS,  che avanzera' la "filosofia" che per "risolvere tutti questi problemi" servira' una banca centrale mondiale.

Quindi in questa fase in cui vediamo che piu' persone diventano coscienti della schivitu' in cui sono, dobbiamo EVITARE di prestare il fianco al disegno che vuole portare al livello tre (=soluzioni) che sara' ancora piu' drammatico di quello che stiamo vivendo. 


Anche se in buona fede, queste persone  che protestano devono evitare di farsi manipolare.

Poiche' essenzialmente il fine ultimo è il CONTROLLO SULL' ESSERE UMANO, la forma che questo controllo prende non è determinante per queste "persone" e preferiscono percio' utilizzare la forma che porti il maggior controllo. Ad ora quest'ultimo è stato esercitato con il sistema bancario nelle mani di queste famiglie e con multinazionali controllate dalle stesse famiglie.

Nel loro piano questo:
un GOVERNO MONDIALE
una BANCA CENTRALE MONDIALE
una VALUTA-MONETA MONDIALE
un ESERCITO MONDIALE
dei MINISTRI DEL GOVERNO MONDIALE


... e i MINISTRI MONDIALI DEL PETROLIO che
prenderanno il sopravvento su tutte le multinazionali del petrolio, le infrastrutture e finanze petrolifere


... e UN MINISTRO MONDIALE DELLA SALUTE che prendera' il sopravento su tutte le aziende farmaceutiche (che include l' Organizzazione Mondiale della Sanita' OMS- per altro una creazione Rotschild-Rockfeller!)  

...e un MINISTRO MONDIALE DEL COMMERCIO  (vedasi l'attuale WTO= Organizzazione Mondiale del Commercio)

etc etc per il resto a seguire. Vogliono assorbire le multinazionali in questi Ministeri, per la dittatura globale finale. Quindi vogliono che le persone protestino contro le multinazionali  (banche incluse) per porre fine a questi multinazionali ed attuare il loro piano finale.

E' bene chiedere la fine delle banche, delle multinazionali etc.. ma per essere sostituite da cosa? NOI dobbiamo dettare i parametri ora, non loro. Ovvero volere la  DIVERSITA' dalla centralizzazione. Diversamente lasceremo ai nostri figli e nipoti un incubo di fascismo mondiale e globalista.

Importante, invece,  rivendicare potere DAL centro per le persone nelle loro comunita', cosicchè nessuna cabala centrale possa dettare le condizioni e le regole per la vita di ognuno in un Paese.

Come risolvere il problema? Riprendendoci la nostra mente che è  andata in tilt e smettendo di lasciare che siano loro a dettare le regole per la nostra vita.

Cosa è sta roba in queste manifestazioni, di ripetere tutti la frase che uno dice al microfono?? Liberta' questa?? E qualcuno mi dice che questo è dare il diritto a tutti di parlare"?? No no è solo ripetere quello che uno dice! Smettetela di dare voce a queste voci, a questi gruppi: la ragione per cui siamo finiti in questo casino.

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__ricordati-chi-sei-dove-vivi-e-da-dove-provieni-libro.php?pn=1184 

Pensiero individuale, pensiero unico: quello che puo' farci uscire dai guai e rompere questi schemi collettivi di risposta-comportamento. 

Rivoluzione? Si ma di persone e non di organizzazioni collaboranti con coloro che li rendono schiavi. In modo idividuale ma  insieme collettivamente. Questa è una grande opportunita' per fare un cambiamento, abbiamo bisogno di toglierci dai piedi questi parassiti che hanno preso il sopravvento portando via l'energia genuina della gente,  perchè esse possano rispondere di NO al fatto di essere schiavi.

Il vero cambiamento avviene nelle vite reali , non nel pronunciare delle sillabe idiote. NOI dobbiamo farlo (non gli Obama di turno...): FORZA, andiamo!"

Nessun commento: