UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 6 maggio 2014

ELEZIONI MAGGIO 2014 : CHI VOTARE?

http://www.comune.carmiano.le.it/cache/com_zoo/images/index_1_25d00733d76aa22b0eee47c3c860a123.jpg 

By Vincenzo Baldassarri:
IO NON MI ASTENGO, IO VOTO PER M5s

«Ci sono varie discussioni sul web su chi si dovrebbe o non dovrebbe votare, in queste spiccano diversi "rivoluzionari" che pensano che il non voto sia una soluzione. Veniamo alle parti in causa e vediamo chi si può votare senza sprecare il proprio voto. Molti se non tutti avranno capito che c'è un testa a testa tra PD e M5s seguiti a ruota da quello che un tempo si chiamava PDL.

Il voto al pregiudicato di destra sarebbe del tutto inutile viste le condizioni stesse del suo partito e vista la sua oramai conclamata instabilità psico-fisica. Veniamo al suo pupillo, il suo erede naturale Matteo Renzi che strano a dirsi si professa come uomo della sinistra che però sinistra più non è, infatti il PD più che un partito di sinistra è un partito sinistro, che nonostante la crisi e l'evidente fallimento della moneta unica europea, ancora tenta di cavalcare il morto con falsa ideologia di sinistra. Parla di Europa unita quando invece pensa incessantemente solo alla moneta unica e se ne frega degli sfaceli e dei lutti provocati dalla stessa, chiaramente non è questo il partito da votare se si vuole uscire dalla gabbia eurista e altrettanto chiaramente questo è il partito che si deve far affondare in queste elezioni se si vuole dare un grosso segnale all'europa, tenendo conto anche che la sconfitta del PD alle europee significherebbbe anche una piena delegittimazione del fantoccio Renzi e quindi del suo governo dittatoriale. 


Ora esistono vere e false opposizioni che si potrebbero votare. Tra quelle false su tutte spicca la Lega. Ma come si fa a credere a Salvini ed alla schiera di leghisti che fino ad ora hanno sempre tradito il mandato elettorale. Ricordiamoci che questi che ora parlano di no euro sono gli stessi che ululavano contro i palazzi del potere di Roma chiamandoli ladroni ecc. ecc. salvo poi essere diventati più ladri degli stessi che additavano. Come si può credere che veramente quella di Salvini sia una campagna politica basata sul presupposto che l'euro è negativo? Non si può. Il suo è mero populismo dei più beceri, volto solo a catturare voti da chi ha la memoria corta e non si ricorda di che risma sono fatti questi personaggi pronti a vendersi anche la madre pur di tenersi la poltrona sotto il sedere. Esiste anche un altro partito che si professa anti eurista, anche se l'hanno scoperto a due mesi dalla campagna elettorale, il partito giudato dalla Meloni, Fratelli D'Italia, ora dato che le coincidenze non esistono, non è che la Meloni e il suo partito siano diventati anti euristi così a caso proprio ad un paio di mesi dalle elezioni e quindi poi tradirà gli elettori esattamente come lo farà e come ha già fatto la Lega in passato.

Detto questo i partiti di cui sopra sono così piccoli che mai e poi mai infastidiscono minimamente il PD, neanche se come ai bei vecchi tempi tornassero sotto la cappella asfaltata del Cavaliere. Quindi non resta che un'unica scelta per quanto magari non perfetta, ma sicuramente la più saggia da fare e cioè il voto al m5s, unica via che porterebbe alla sconfitta del PD e quindi ad un incrinatura verso questa "unione europea". 


In molti però si affannano a sostenere il perché non lo si dovrebbe votare. Beh, le motivazioni del non voto al movimento 5 stelle sono nebulose e tutte racchiuse in teorie complottistiche che fanno perno sull’idea che Casaleggio sarebbe l’unico leader del movimento, che egli sarebbe affiliato alla massoneria la quale segretamente avrebbe creato a tavolino il movimento per impedire al sistema di crollare su se stesso e come sponda per i partiti tradizionali.

Secondo questa teoria le prove sarebbero nelle società che casaleggio gestisce e sulla prorietà dei simboli di partito da parte di Casaleggio e dello stesso Grillo, dittatori interni di un movimento che professa la democrazia diretta esternamente ma che in realtà mira all'impadronirsi del sistema per creare una super dittatura con apparenza di democrazia, cioè come l'attuale dittatura gestita dai partiti classici. Quanto sopra è verosimile quanto lo è un racconto di Charles Lutwidge Dodgson (Lewis Carroll) dopo che lo stesso si è inoculato una dose masiccia di eroina.

Ma quanto è profonda la tana del bian-coniglio dei complottisti? Molto profonda e molto ramificata da perdercisi dentro e dal non tornare mai più alla realtà che invece è semplice e quanto mai palese. Ma mentre i complottisti aspettano sonnecchiando nel loro letto la fatina dei denti che li liberi dalla moneta unica, borbottano qualcosa riguardo al non voto e su quanto cattivi siano i 5 stelle e il loro regime interno. Quindi ecco in poche parole perché votare 5 stelle, con un allegoria potrei dirvi semplicemente perché non si è dediti alle letture fantasy e perché si preferisce bensì un bel neorealismo all'italiana, ma la verità è che si deve votare 5 stelle semplicemente perché il non voto non è una scelta e perché il significato del voto non sta tanto nei dettagli ma nella sostanza della posizione che si prende. 

Se si vuole minare questo sistema dittatoriale europeista si deve dare forza a chi più di altri si sta opponendo al nemico comune e che non lo sta facendo da un mese a questa parte ma che lo sta facendo fin dal suo stato germinativo. 



Voterò 5 stelle per sottoscrivere il mio dissenso a quest'Europa e a questa moneta. Per chiudere dico che voterò m5s perché votando c'è il rischio di sbagliare ma non votando se ne ha semplicemente la certezza».

fonte:  http://sollevazione.blogspot.it/2014/05/io-non-mi-astengo-io-voto-per-m5s-di.html?utm_medium=referral&utm_source=pulsenews

----------------------------------------------------------------------

 
http://www.leganord.org/index.php/seguici/eventi/basta-euro-tour


-
Salvini: 

Il "il 25 Aprile non sono elezioni europee, ma un referendum per la vita o la morte. Noi contro il resto del mondo. Usano la moneta per renderci numeri , consumatori.  Il rischio vero dell'Europa è l'euro, che porterà alla guerra"

IL PDF ONLINE DEL LIBRICINO DELLA LEGA "BASTA EURO"
http://www.bastaeuro.org/libro/ scritto dal Prof Borghi



 

Nessun commento: