UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 4 novembre 2014

SICILIA: FENOMI STRANI DI CARONIA, ESPERIMENTI BELLICI USA SEGRETI?

di Gianni Lannes
Alieni, marziani? No, extracomunitari a stelle e strisce in divisa USA. Per capire gli incendi artificiali (le conseguenze), o meglio i potenti bombardamenti di energia elettromagnetica che dal dicembre 2003 imperversano a Canneto di Caronia in Sicilia, una località scelta per la scarsa densità abitativa e per la vicinanza alle Eolie, proprio dove una nave statunitense sperimenta un nuovo sistema d’arma (onde Ulf, Elf, Vlf) contro il territorio e l’ignara popolazione italiana, bisogna fare un passo indietro e riferirsi alle pericolose attività dei nostri “alleati”, ovvero al “Projects Seal” e all’ “US Weather Warfare Military Experiments”. In particolare, occorre studiare le attività dell'agenzia governativa statunitense Darpa.
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=darpa
 

stretto di Messina
Secondo gli esperti coordinati da Francesco Mantegna Venerando, il coordinatore regionale del comitato della Protezione civile siciliana, Canneto di Caronia è stata colpita da fenomeni elettromagnetici di origine artificiale, capaci di generare una grande potenza concentrata.

Fasci di microonde a ultra high frequency compresi nella banda tra 300 megahertz e alcuni gigahertz. Per produrre una simile quantità di energia una macchina dovrebbe raggiungere una potenza tra i 12 e i 15 gigawatt. Si tratta di emissioni di onde elettromagnetiche propagate da riscaldatori ionosferici brevettati e in uso alle forze armate di Washington.
Premessa fondamentale. Negli anni ‘40, un professore neozelandese d'origine israeliana, ha condotto esperimenti in mare tra Nuova Zelanda e Australia, riuscendo a provocare delle onde anomale, ovvero dei piccoli tsunami. Lavorava in Australia per conto dell’Università di Auckland, ma i fondi offerti a questo progetto erano gestiti dai governi degli Stati Uniti e dalla Gran Bretagna.

Durante la Seconda Guerra mondiale, alcuni ricercatori neozelandesi hanno tentato di realizzare una macchina in grado di provocare tsunami che potesse essere utilizzata contro il Giappone. I lavori furono diretti dall'australiano Thomas Leech dell'università di Auckland, sotto il nome di "Progetto Seal". Furono concretizzati positivamente numerosi esperimenti su piccola scala, nel 1944-45, a Whangaparaoa. Tali esperimenti furono coronati da grande successo. Il Governo degli Stati Uniti d'America considerava questo programma tanto promettente quanto il "progetto Manhattan" per la fabbricazione della bomba atomica.

Fu designato il dottor Karl T. Compton per collegare insieme le due unità di ricerca. Compton era il presidente del MIT (Massachusets Institut of Technology) ed il teorico dell’aerosolterapia bellica contro la popolazione civile effettivamente sperimentata. Compton riteneva che la bomba avrebbe potuto fornire l'energia necessaria all'équipe di Leech per provocare enormi tsunami. Studi e ricerche del professor Thomas Leech proseguirono durante la Guerra fredda.

Nel 1947,Giorgio VI promosse lo "scienziato" alla dignità di Cavaliere dell'Impero britannico per ricompensarlo di avere elaborato una nuova arma di distruzione di massa. L'autenticità degli esperimenti di Leech è stata stabilita, nel 1999, quando una parte della documentazione è stata declassificata dal ministero neozelandese degli Affari esteri.
Il primo ottobre del 1968 tre ricercatori - Van Dorn W. G., Le Mehaute B., Hwang Li-San - per conto del Governo degli Stati Uniti d’America hanno pubblicato l’illuminante Final Report : Handbook of Explosion-Generated Water Waves. Volume I - State of the Art.
Lo Stato italiano, o meglio i governi tricolore sono ben al corrente dei gravi fenomeni che investono la sicurezza pubblica, avendo sottoscritto un accordo con il governo USA a Genova il 19 luglio2001, firmato da Berlusconi & Bush. Questo segreto come altri è indicibile, non a caso, giace senza risposta in Parlamento dal 5 dicembre 2007, l’interpellanza numero 2/00268, sottoscritta da 16 senatori di tutti i partiti, indirizzata al presidente del consiglio dei ministri Romano Prodi (affiliato all’organizzazione eversiva

 Bilderberg). A tutt’oggi l’iter è ancora in corso, nonostante si siano susseguiti 4 governi. 

Ecco uno stralcio:
«Al Presidente del Consiglio dei ministri - Premesso che: con ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri n. 3428 del 29 aprile 2005 emanata su proposta della Protezione civile nazionale e di concerto con la Regione Siciliana, vennero disposti interventi urgenti per fronteggiare la situazione emergenziale determinatasi a causa dei fenomeni elettrici nella frazione di Canneto di Caronia (Messina), e venne contestualmente istituito il "Gruppo interistituzionale di lavoro per l'osservazione dei fenomeni di Canneto"; il Gruppo, avvalendosi della partecipazione e del supporto specialistico di numerosi soggetti istituzionali in sede civile e militare, ha condotto e conduce tuttora una complessa ed articolata attività di monitoraggio, oltre che di valutazione ed approfondimento dei fenomeni di tipo elettrico ed elettromagnetico che hanno interessato la zona di Canneto di Caronia; lo stesso Gruppo avrebbe progressivamente escluso, sulla base degli accertamenti e delle verifiche condotti, le cause naturali all'origine dei fenomeni, in quanto non sono stati rilevati valori anomali dei parametri ambientali fisici, geofisici e geochimici; così come ha potuto escludere la riconducibilità degli stessi fenomeni agli impianti tecnologici della zona, con particolare riferimento alla ferrovia elettrificata, alla rete di distribuzione dell'energia elettrica ed agli impianti di radiotelecomunicazione ricadenti in una vasta area centrata sulla frazione di Canneto; in relazione alle sopra dette progressive esclusioni e sulla base degli effetti verificatisi nel territorio, il Gruppo avrebbe supposto come plausibile, allo stato attuale delle proprie attività e conoscenze, l'origine artificiale dei fenomeni; potendo cioè essere stata interessata questa zona da emissioni elettromagnetiche impulsive (EMP) ed episodiche di origine artificiale, capaci di generare una grande potenza concentrata in frazioni di tempo estremamente ridotte; nella zona di Caronia e dell'arcipelago delle isole Eolie si sono verificati numerosi fenomeni di complessa interpretazione, documentati e confermati da varie testimonianze, sia in mare che sulla terraferma, tuttora oggetto di valutazione da parte del Gruppo; il Gruppo ha provveduto ad installare una rete di sensori per il monitoraggio di campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici nella banda che va dalle bassissime frequenze alle microonde, in grado di intervenire su scala areale, con la duplice funzione di monitorare in h24 lo spettro elettromagnetico, e di generare in modo automatico messaggi di allarme in tempo reale alla struttura di controllo… si chiede di sapere: … se non si ritenga necessario, altresì, promuovere forme di cooperazione ancor più efficaci tra il coordinamento operativo-scientifico del Gruppo interistituzionale e le competenti strutture delle Forze armate nel monitoraggio e nell'approfondimento delle fenomenologie di complessa interpretazione, in un processo logico di integrazione delle conoscenze, delle capacità e delle esperienze in campo, oltre che di interscambio con organismi esteri di similare destinazione, da cui non possono che scaturire positivi risultati nell'interesse della comunità nazionale; se, inoltre, non si ritenga opportuno e producente porre il suddetto Gruppo interistituzionale nella migliore condizione di esplorare su scala nazionale ogni situazione fenomenologica analoga e riconducibile a quelle verificatesi nell'area siciliana, ai fini di ogni approfondimento nella sede scientifica».
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=15&id=294636 
 
I radar A.E.S.A. (Active Electronically Scanned Array, a matrice attiva a scansione elettronica) sono stati rimodulati, sfruttando le microonde ad alto potenziale (High Power Microwawes, H.P.M.). Proprio questi dispositivi bellici producono un impulso di una precisa frequenza, sostenuto per alcuni microsecondi, creando un effetto con il quale le H.P.M. producono un’onda con un picco superiore ad un gigahertz, che provoca ustioni sugli esseri umani.  
Ma il rapporto più esaustivo è stato redatto dalla Technical Information Division del Naval Research Laboratory, ed è intitolato “HAARP. Research and Applications. A Joint Program of the Air Force Research Laboratory and of the Office of Naval Research”. 

Molti italidioti devono mettersi inzucca, una buona volta, invece della segatura, la constatazione oggettiva che l'Italia dal 3 settembre 1943 è una colonia anglo-americana, un'ex nazione dove i padroni yankee fanno quello che vogliono indisturbatamete ed impunemente, con il consenso dei maggiordomi opportunamente piazzati a palazzo chigi e al quirinale. Allora, buona lettura: cavie incredulone e sottomesse.


fonte: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2014/10/united-states-of-america-gli.html


RIFERIMENTI :
http://www.dtic.mil/cgi-bin/GetTRDoc?AD=ADA355641
  http://www.dtic.mil/dtic/tr/fulltext/u2/845485.pdf

http://www.nrl.navy.mil/research/nrl-review/2004/atmospheric-science-and-technology/kennedy/
http://www.regione.sicilia.it/presidenza/protezionecivile/normativa/doc/20050429_opcm3428.pdf
http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2005/05/10/05A04458/sg;jsessionid=7iBTskyOp3Q-qcvW8x2o3A__.ntc-as2-guri2a
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=797453 http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=4&ved=0CDMQFjAD&url=http%3A%2F%2Fambiente.regione.emilia-romagna.it%2Fgeologia%2Ftemi%2Fsismica%2Fordinanza-PCM-3274-2003%2Fgu_107_100505.pdf%2Fat_download%2Ffile%2Fgu_107_10-05-05.pdf&ei=mHtSVJSuA4OrPcjwgJAC&usg=AFQjCNHNgVaziAA0K8B4NOhvRiblugaCtw&bvm=bv.78597519,d.ZWU
http://www.wired.com/images_blogs/dangerroom/2009/07/haarp_1990.pdf
http://www.northropgrumman.com/Capabilities/AESA/Pages/default.aspx 
https://www.youtube.com/watch?v=XIm59P5BNSQ 
http://www.csmantech.org/Digests/2003/2003PDF/1-2.pdf 
http://www.ll.mit.edu/news/journal/pdf/vol12_no2/12_2devphasedarray.pdf 
http://www.emrsdtc.co.uk/conferences/2004/downloads/pdf/tech_conf_papers/A14.pdf  http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=seal
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=radar
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=elf 
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=haarp  http://stopthecrime.net/Top-Secret-Programs-Hidden-in-Plain-Sight.pdf

Nessun commento: