UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 20 gennaio 2015

Arabia Saudita: donna decapitata per strada per punizione. Filmato postato in internet


ARABIA SAUDITA: 
il regime piu' malato al mondo? Se non lo è ci è vicino
Donna decapitata in strada, mentre implora di essere risparmiata
e protesta per la sua innocenz
a. www.davidicke.com

Una matrigna urla la sua innocenza prima di venire decapitata con l'accusa di aver ucciso e di aver abusato sessualmente di una figlia di 6 anni; è stato fatto girare un filmato in internet , che ha indignato l'Arabia Saudita

"Haram. Haram. Haram. Haram. Non ho ucciso. Non ti perdono. Questa è ingiustizia"

Le ultime parole della vittima accusata di omicidio Layla bint Abdul Mutaleb Bassim
" Un esecutore alla Mecca, la città santa, con due fendenti ha tagliato la testa di
Layla bint Abdul Mutaleb Bassim, dopo che era stata trovata colpevole di aver picchiato una ragazizna e di averla stuprata con un manico di scopa. L'incidente ha diffuso indignazione nel paese, ma non per la punizione brutale, ma perchè l'esecuzione è stata filmata e postata online, dove la famiglia della donna potrebbe vederla".

qui l'articolo:

UN PICCOLO DETTAGLIO:
durante la recente "marcia della Pace" a Parigi, tra i grandi della politica anche :


"Ambasciatore in Francia dell'Arabia Saudita, Mohammed Ismail Al-Sheikh
E' offensivo il fatto che un funzionario dell'Arabia Saudita oggi mostri il volto fuori dall'ambasciata. Come sappiamo le donne non hanno il diritto di guidare in Arabia Saudita e i giornalisti sono costantemente tracciati e incarcerati per scrivere di questo. Potete immaginarvi che tipo di punizione viene data ad uno scrittore se insulta l'Islam. Nello stesso giorno, i funzionari dell'Arabia Saudita che hanno condannato l'attacco terroristico a Charlie Hebdo, hanno trascinato fuori dalla sua cella il blogger saudita Raif Badawi, che deve scontare una pena di 7 anni, e lo hanno frustato sulla pubblica piazza. Si è trattato della prima serie di 12 frustate  che riceverà per aver criticato le dure leggi musulmane del paese. In uno dei suoi ultimi post dal blog, Badawi ha scritto: "Che ci piaccia o no, noi come parte della umanità , abbiamo gli stessi doveri e diritti che hanno gli altri... Che tutti noi si possa vivere sotto il tetto di una civiltà umana."
 tratto da: http://www.jewishjournal.com/hella_tel_aviv/item/the_10_biggest_hypocrites_marching_in_paris

vedi anche:
http://thelivingspirits.net/societa-orwelliana/attentato-parigi-le-altre-news-quelle-che-il-mainstream-non-considera.html  

Nessun commento: