UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

lunedì 19 gennaio 2015

‘JE SUIS HYPOCRITE’: i nemici della libertà di stampa, dirottano "Charlie" a Parigi


davidicke.com
 


Hollande aveva chiesto a Netanyhau di stare lontano 
dalla marcia ma lui è arrivato lo stesso. Perchè una
nuova buona crisi, non va mai sprecata...
davidicke.com
-------------

L'impressionante manifestazione "anti-terrore” di domenica (u.s.), elogiata dai media globali come una "dimostrazione di solidarietà senza precedenti" non aveva l'intenzione di essere imbarazzante, ma lo è stata. La folla di milioni ha colpito, come ha colpito la varietà delle persone che l' hanno composta. Purtroppo, le nostre televisioni, quotidiani  e siti web sono stati piu' interessati ad intonacare l'immagine sinistra e contratta dei nostri 50 ‘leader mondiali’, con le braccia strette "in un atto di solidarietà”, in supporto ai “caduti” della rivista francese  fumettistico-politica Charlie Hebdon.
Quel che era stato pensato per essere un # momento kumbaya di "sindacato-globale" [nel senso di "unione" globale"] ha invece emanato l'odore distinto di opportunismo politico senza vergogna, in ciò che appare come "la foto delle visite ufficiali", del piu' grande evento del mondo e che puo' essere descritto come ..."alcuni dei leader mondiali piu' famosi, tutti appuntiti in abiti da 5000 $, cappotti in cammello e occhiali alla moda". La sola unica consolazione è che Tony Blair non si è invitato all'evento… 

Eccoli in marcia. I leader dei mondi liberi...non-cosi-liberi. Normalmente questi imbroglioni astuti li riuniti, potrebbero anche fare un certo effetto, non fosse per il fatto che la piu' parte di questi partecipanti, dirigenti esecutivi  dinastici, seguiranno tutti il proprio personale Progrom  una volta tornati a casa.

(...) Il fatto che nè il Presidente nè il Segretario di Stato Americano fossero presenti alla parata domenicale, è stranamente appropriato, considerando come gli USA sono certamente tra i peggiori criminali, sopratutto in quei casi di alto profilo. Ad eccezione del caso del  whistleblower della NSA, Ed Snowden (i commenti del giornalista Glenn Greenwald qui valgono certamente la lettura) che è stato costretto all'esilio sotto la minaccia di incarcerazione (o peggio) e di Bradley-Chelsea Manning (che attualmente si sta consumando in una prigione federale per aver agito nell'ampio interesse pubblico), il governo federale senza vergogna è veramente ostinato nell'estirpare qualsiasi notizia che riveli  la sua corruzione fuggitiva.

Ci sono un paio di altri buoni esempi che mostrano quanto ipocrita sia tutta l'orgia politica parigina . La guerra del Presidente Obama contro l'azione di "spifferare" i segreti, lo ha visto usare, piu' di ogni altro leader nella storia USA,  l' Espionage Act del 1917 .
Il whistleblower della CIAJohn Kiriakou descrisse la situazione come uno scioglimento completo di libertà mantenute da tempo  in USA. Costui spiega: 
“ E' una vergogna questo presidente che perseguita i whistleblower con un relitto legale, mentre i funzionari della amministrazione fanno acqua da tutte le parti con la loro impunità”.
“E' stata la mia punizione per aver spifferato sul programma di tortura della  CIA e per aver confermato alla stampa, nonostante le proteste del governo perchè fosse il contrario, che il governo USA era veramente in affari con la tortura.”
  >>> tutto l'articolo tradotto qui:
 http://thelivingspirits.net/societa-orwelliana/attentato-parigi-le-altre-news-quelle-che-il-mainstream-non-considera.html

originale:
http://21stcenturywire.com/2015/01/12/je-suis-hypocrite-enemies-of-press-freedom-march-for-charlie-in-paris/


Nessun commento: