UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 22 gennaio 2016

Paolo Barnard su Hedge Funds e Naked Short Selling. I giochi perversi della finanza


http://crowdfundbeat.com/wp-content/uploads/2015/07/hedgefund-joe-healy-healthcor1.png

[.... indovinare chi se la prende in quel posto.... un quiz molto difficle]

by Paolo Barnard
La conversazione nel titolo non è poi così immaginaria. Probabilmente è accaduta fra un ufficio di Hedge Fund tipo Burlington Global C.I. e JP Morgan Securities PLC.
Voi dovete sapere che gli Hedge Funds possono decidere fa 10 minuti, o fra due anni, o la prossima settimana, di tirare nella fogna l’intero sistema bancario italiano. Lo so, lo so, che vi distraggo dalle vere minacce all’umanità come le riforme anti-fannulloni e la Capuozzo, e col permesso di Travaglio, vergognandomi, continuo.

Sti Hedge Funds hanno nelle mani un trucco che si chiama Naked Short Selling, contro cui nessuno Stato europeo né la stessa Commissione UE hanno armi sufficienti (vedi sotto), e con sto trucchetto possono scegliere una manciata di banche italiane e distruggerle. Lo so, lo so, che Di Maio ha cose più importanti da fare, ma col permesso di Casaleggio continuo.
Cos’è il Naked Short Selling? Semplice. Uno di questi multimiliardari gestori di Hedge Funds, o dieci di loro, prendono una mappa delle nostre piccole medie o grandi banche, e poi tirano le freccette. Le banche colpite saranno le prescelte. Poi c’è la pausa Golf, e il Sassicaia da 2.500 dollari a bottiglia da Margi’s. Poi al lavoro di nuovo. Cosa fanno? 

Bè prendono IN PRESTITO una grossa manciata di azioni di banche italiane in difficoltà o fallite (come Intesa o Unicredit, o quasi tutte le piccole medie), LE VENDONO ALL’ISTANTE per, semplificando, 50 soldi ad azione. Naturalmente dovranno poi restituire quelle azioni prese in prestito a chi gliele ha prestate, ma nel frattempo la precipitosa vendita di quelle azioni le svaluta (quando si vende in massa una cosa essa crolla nel prezzo). Poi assieme gli scandali tipo Etruria, le bocciature delle Agenzie di Rating, e l’aumento vertiginoso dei crediti bancari che gli italiani non ripagheranno mai più, tutto questo porta il valore delle azioni di quelle banche al crollo. Ad esempio vanno a 25 soldi ad azione. Bene.

Gli Hedge Funds a quel punto comprano quella grossa manciata di azioni di banche italiane che devono restituire a chi gliele aveva prestate, MA LE COMPRANO ORA A 25 SOLDI AD AZIONE, le restituiscono al prestatore, e ci scremano sopra un bel profitto di 25 soldi ad azione senza aver fatto nulla (ricordate: le presero in prestito, senza tirare fuori una lira, quando valevano 50 soldi ad azione e le vendettero subito per 50 soldi ad azione. Ora le ricomprano per restituirle al proprietario per solo 25 soldi ad azione).  Ecco cos’è il Naked Short Selling. Poi… altro Golf, Sassicaia da 2.500 dollari, yacht, ecc. ecc. Intanto la tua banca va a puttane, come si dice in gergo all’ECOFIN… (con te dentro)

Quei papocchi buffoni dei legislatori italiani sbandierano la ‘gran protezione’ contro il Naked Short Selling portata dal Regolamento UE 236/2012 e altre leggiucole, che però sono talmente pieni di buchi, ambivalenze e soprattutto sono così bombardati dalla mega lobby mondiale degli Hedge Funds, la AIMA, che fra i buchi ci passa un Tir (cioè altro Naked Short Selling).

Bè, mi congedo da questo marginale articoletto, so che dovete tutti leggere sul Grilloblog le vere cose che proteggeranno 4 generazioni di figli di italiani (quali siano io povero ignorante non lo so, chiedete a Di Maio o a Travaglio).

fonte:  http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1417

Nessun commento: