UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

lunedì 16 gennaio 2017

Senomyx azienda biotech e utilizzo di cellule di feti abortiti nella ricerca. Commenti dal Dr Mercola

biotech

by dr Mercola,
Per molti anni, gli anti-abortisti hanno messo in guardia da una nuova tecnologia per dare più sapore, dolce o salato, che utilizza cellule di feti abortiti nel processo di lavorazione. L'azienda  biotech, che usa questo processo insolito, la Senomyx,negli ultimi 7 anni [articolo del 17 marzo 2013, ndt] ha firmato contratti con la Pepsi, l’Ajinomoto Co (produttori di aspartame e colla di carne), la Nestlè ed altre aziende di cibo e bevande. 
L'obiettivo primario per molte di queste aziende alimentari, è quello di rendere saporiti cibi e bevande e al contempo quello di ridurre il contenuto di zucchero e sale. Mentre la Senomyx si rifiuta di rivelare i dettagli del processo, le sue applicazioni brevettate indicano che parte del segreto ha che fare veramente con l'uso di cellule renali umane, note come HEK293, che derivano da neonati abortiti.
Bisogna rilevare comunque che nessuna cellula di rene, o parte di essa, è presente nel prodotto finale. Piuttosto queste cellule sono parte del processo utilizzato per discernere i nuovi sapori. Detto questo, per molti tutto ciò è comunque “oltre le righe”. Due anni fa [ovvero 2011, ndt] dei gruppi antiabortisti, lanciarono una campagna di boicottaggio contro la Pepsi Co., spingendola a riconsiderare l'uso di aromi che derivavano da un processo in cui erano coinvolte cellule renali di embrioni abortiti.
Aldilà delle vostre convinzioni personali sul fatto di usare materiale biologico proveniente da un feto abortito, resta la questione se sia sicuro o meno usare sostanze derivanti dal biotech, per incrementare il sapore di un cibo.
Il Biotech si inventa nuovi sapori
La Senomyx, è un business di sviluppo e ricerca in ambito high tech, che è “dedicato a trovare nuovi sapori per ridurre zuccheri e sale”. La Senomyx è anche impegnata in un nuovo sforzo per scoprire e sviluppare dolcificanti ad alta potenza, per sostituire lo sciroppo di grano ad alto contenuto di fruttosio, dolcificanti artificiali e dolcificanti alle erbe naturali come la stevia, ad alcuni sgradita per il suo retrogusto.
Per raggiungere questo obiettivo, la Senomyx ha sviluppato dei composti brevettati, che incrementano il sapore, usando sistemi di analisi basati su “ricettori di gusto proprietari”. Si tratta di un sistema che testa il gusto e che fornisce agli scienziati risposte biochimiche e schermate elettroniche, quando un ingrediente di un aroma interagisce con il ricettore brevettato, facendo in modo che ricercatori sappiano se hanno o meno colpito nel segno in termini di aroma.
(…) Secondo un articolo del The New Yorker, pubblicato nel maggio 2011l'impianto di New York della Pepsi, ha un robot fornito di papille gustative umaneperché possa predire con affidabilità, ciò che potrebbe piacere agli umani. Per creare questo tester robotico del gusto, gli scienziati della Pepsi Co., hanno iniettato dentro cellule di coltura, le sequenze genetiche dei quattro ricettori di gusto  conosciuti, quindi hanno collegato elettricamente e direttamente le cellule al computer del robot. Il robot (che ha sostituito il tester del gusto umano per le prove di gusto iniziali) può campionare qualcosa come 40.000 campioni di aromi al giorno.

Cancro SPA


Nessun commento: