UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO

UN BLOG PER TENERTI SVEGLIO
Notizie dal mondo, soprattutto da fonti internazionali, che il mainstream non riporta.

Translate

Cerca nel blog

martedì 21 febbraio 2017

Marcello Foa contro la censura a Bologna e prossimamente a Trento





Combatto contro la censura. E non sono solo, persino a Bologna

Quando accettai l’invito a tenere una conferenza a Bologna, formulatomi da parte dell’associazione Belzebù, pensai: “Chissà quante persone verranno un sabato pomeriggio alle 16 in una città, Bologna, che conosco poco…” Mi aspettavo un pubblico ristretto e invece… Un successo.

L’incontro di è svolto ieri, tutti i posti a sedere erano esauriti e chi è arrivato in ritardo è rimasto in piedi in fondo alla magnifica sala Biagi. Con me sul palco una saggista brava e coraggiosa come Enrica Perrucchietti. Tre ore dopo eravamo ancora lì a discutere di libertà e di qualità dell’informazione con un pubblico appassionato e preoccupato per i tentativi in corso in Italia (ma non solo) di mettere a tacere le voci libere.

Questo, in realtà è il fine reale della crociata lanciata dall’establishment contro Fake news, bufale e post-verità, come ha dimostrato l’incredibile disegno di legge avanzato da un gruppo di parlamentari italiani, prima firmataria Adele Gambaro, che prevede addirittura il carcere per chi diffonde “notizie false e tendenziose”, come avveniva solo ai tempi del fascismo, che infatti giustificava la censura usando esattamente lo stesso linguaggio.
Non scherzo, purtroppo, come potete verificare voi stessi qui a fianco. A sinistra il testo del disegno di legge presentato pochi giorni fa, a destra il decreto sulla stampa fascista del 1923.

L’ho già scritto e lo ripeto: Questo disegno di legge italiano oltre ad essere sconclusionato, è aberrante nelle intenzioni che sono profondamente antidemocratiche. Probabilmente non passerà ma è indicativo del clima orwelliano che si sta sviluppando in molti Paesi occidentali.
Vogliono privare i cittadini della libertà di espressione, se non, al massimo, al bar o a cena fra amici. Vogliono far tacere i pensatori non mainstream. E’ gravissimo!

Io mi oppongo, come Enrica Perrucchietti. E sappiamo di non essere soli. Erano presenti in sala ascoltatori di ogni orientamento politico, accomunati dalla stessa passione civica, anzi dall’impeto morale di difendere la libertà d’espressione mai come ora influente e per questo minacciata. Molti lettori sono venuti da fuori Bologna e io non posso che ringraziarli davvero di cuore per il loro sostegno e per la loro stima.

La battaglia continua, su questo blog e di persona. A tutti ricordo la prossima conferenza, a Trento, alle 20.30 di martedì 28 febbraio, 
presso l’Auditorium Circoscrizione San Giuseppe-Santa Chiara, 
in via Giusti 35.
Organizza l’associazione Civica Trentina. 

Tema: “Manipolare l’informazione. Come si fa a orientare i media e l’opinione pubblica“.

Vi aspetto!


Nessun commento: